Donazioni

 

I dati per le donazioni saranno presto online

Laboratorio online sulla cucina

Il gruppo nasce durante la pandemia con lo scopo di preservare le relazioni ed i legami sociali durante i mesi dell’isolamento e del lockdown. In occasione dell’appuntamento settimanale i partecipanti possono ritrovarsi, raccontarsi e condividere esperienze con i propri amici “lontani”,
preparando e facilitando la ripresa delle relazioni in presenza. Il tema della cucina come attività principale di cui fare esperienza, oltre agli aspetti sociali e conviviali del mangiare insieme, permette di lavorare parallelamente sull’acquisizione di piccole autonomie e competenze:
sbucciare, tagliare, spalmare, cuocere.

Descrizione dell’attività:
Il laboratorio on line incentrato sulle attività di cucina consiste in un appuntamento con cadenza settimanale, aperto ad un gruppo eterogeneo di ragazzi con disabilità ed alle loro famiglie.
Obiettivo principale del laboratorio è fornire ai partecipanti un’occasione di incontro e di socializzazione, in un momento di particolare difficoltà rispetto ai contatti sociali come quello rappresentato dalla pandemia e dal conseguente lockdown. La presenza di un appuntamento fisso all’interno della settimana, in vista del quale organizzarsi e preparare specifici materiali o ingredienti, rappresenta un elemento utile per strutturare il tempo ed organizzare i giorni e le proprie attività, motivando all’impegno, alla concentrazione e stimolando la partecipazione attraverso il desiderio di ritrovarsi, anche se solo virtualmente. I partecipanti al piccolo gruppo
sono sempre gli stessi, in un ottica di condivisone di un percorso e di una “storia” collettiva che possa dare continuità alle relazioni in attesa della ripresa delle attività in presenza.

Il tema della cucina abbraccia sia aspetti conviviali, di condivisione, di momenti piacevoli trascorsi insieme, sia aspetti che spaziano nel campo dello sviluppo e potenziamento di importanti autonomie di base. Un primo approccio, per alcuni dei partecipanti, con quello che vuol dire
svolgere piccole mansioni domestiche come lavare, sbucciare e tagliare, conoscere i cibi e saperli scegliere, anche nell’ottica di una proposta di educazione alla buona alimentazione.
In una prima sequenza di incontri, che si è svolta nei mesi tra giugno e settembre, l’attività ha ruotato intorno alla preparazione di piccoli e semplici piatti, utilizzando frutta o verdura di stagione. Il procedimento delle ricette proposte è stato sempre scelto con attenzione, calibrandolo rispetto alle capacità e possibilità di ognuno, in modo da garantire la massima autonomia nel suo svolgimento.

Uno spazio ed una attenzione particolare sono state posti sulla possibilità per ognuno di esprimere la propria preferenze, i propri gusti personali, stimolando cosi la capacità di compiere delle scelte e di manifestare la propria individualità e specificità.

Nel secondo ciclo di appuntamenti, al momento ancora in corso d’opera, la proposta si è orientata su attività sensoriali e creative, privilegiando però la scelta di materiali naturali facilmente reperibili ed appartenenti alla sfera dei cibi e della cucina: frutta, verdura, farine, semi, caffè.
Obiettivo è stimolare la creatività di ciascuno dei partecipanti e favorire l’espressione individuale, valorizzando, tramite la condivisione nel gruppo, le scelte fatte da ognuno nel personalizzare i propri lavori.
Rimangono un punto fermo i momenti destinati alla socializzazione, come una merenda o il festeggiamento “virtuale” di un compleanno o di una occasione speciale: il gruppo si ritrova, ognuno fa le proprie scelte rispetto a che cosa mangiare o preparare, e tutto viene condiviso andando a costituire una significativa occasione di libera espressione di sé e delle proprie preferenze.