Donazioni

“ LA VALIGIA DELLE IDEE!”

Durante i mesi del lockdown ci siamo interrogati a lungo su come sostenere e mantenere i legami sociali tra le nostre ragazze ed i nostri ragazzi. L’idea del gruppo online “la valigia delle idee!” nasce come opportunità di incontro settimanale in cui condividere le proprie esperienze, discutere su tematiche prestabilite e prepararsi ad un ritorno alla socializzazione.

La Pandemia ha ridimensionato la sfera socio-emotiva di tutte e tutti, creando nuovi modelli di relazionalità che ci spingono a rapportarsi in maniera diversa con le persone. Dalle riflessioni delle nostre ragazze e dei nostri ragazzi spesso emerge la domanda “ma si tornerà come prima?”.

Il laboratorio si svolge, da inizio giugno, con cadenza settimanale sulla piattaforma ZOOM. È stato creato un gruppo whats’app in cui l’educatrice di riferimento invia delle proposte di attività che verranno discusse insieme durate il gruppo online. Partecipano attivamente dai sette ai dieci ragazzi e ragazze con disabilità intellettiva. È un’occasione di incontro e di scambio, la cadenza settimane e le attività proposte i giorni precedenti, aiutano a calendarizzare il tempo scomposto del lockdown, stimolando nei partecipanti la “logica sequenziale del tempo che passa”.

 Il laboratorio è stato strutturato in diversi moduli tematici che vertono intorno al tema delle emozioni e dell’identità utilizzando vari canali espressivi e creativi.

Il primo modulo è stato centrato sulle sei emozioni fondamentali, teorizzate da Paul Ekman. Per prima cosa i partecipanti sono stati invitati a piantare un fagiolino, nell’ottica di prendersi cura dell’altro, vederlo crescere e saperlo ascoltare. Durante tutto il laboratorio abbiamo monitorato l’andamento nelle nostre piantine sostenendo ed elaborando le emozioni che da esso derivavano: come la gioia del vederlo crescere o la frustrazione del non vedere progressi.

Per ognuna delle sei emozioni fondamentali (gioia, paura, tristezza, rabbia, disgusto, sorpresa) è stato proposto un canale espressivo e creativo differente, così da potersi metterci in gioco in varie modalità.

Qua il link per poter prendere visione di alcune delle attività proposte sulle emozioni: https://www.youtube.com/channel/UCyi4kg1Ki9t2R7JOkh4GVlg

Il tema principale del secondo modulo è stata l’esplorazione dei cinque sensi. Ci siamo concentrati un senso a volta, cercando di escludere gli altri. Questo è un processo molto complesso che implica vari aspetti cognitivi tra cui l’attenzione selettiva, le abilità di problem-solving ed un certo grado di elaborazione cognitiva. Ad esempio non è scontato pensare all’olfatto senza tenere in considerazione la vista: abbiamo chiuso gli occhi annusando un fiore e ci siamo sperimentati a disegnare quale profumo potrebbe aver avuto per poterlo raccontare agli altri.

Il terzo modulo, attualmente ancora in corso, verte attorno ai temi dell’identità e del racconto di noi stessi. Iniziando dalla lettura dell’albo illustrato “I cinque Malfatti” di Beatrice Alemagna abbiamo esplorato il tema dell’unicità di ognuno tra difetti e specificità, realizzando una carta di identità dei proprio essere Malfatto e riscrivendo la storia proposta. Le ragazze e i ragazzi del gruppo si sono improvvisati giornalisti, intervistando genitori e amici con delle domande scelte tutte e tutti insieme, ognuno ha scelto il canale comunicativo preferenziale: video, audio, scrittura.

Non sono mancati momenti di svago, come la festa di Halloween, in cui rigorosamente mascherati abbiamo ascoltato musica  ballato tutte e tutti insieme a distanza. 

Il progetto è nato in collaborazione con la Società della salute senese nell’ambito delle iniziative di socializzazione durante il periodo dell’emergenza sanitaria.

Il laboratorio online “La Valigia delle idee!” si propone come momento di riflessione e scambio, che ha l’obiettivo di stimolare la creatività e l’espressività di tutte e di tutti. La condivisione degli elaborati permette di valorizzare le proprie scelte in un’ottica di autodeterminazione.