Nell’ambito della Globalità dei Linguaggi, secondo la metodologia di Stefania Guerra Lisi, viene proposto un viaggio di esplorazione della nostra Arte di Vivere attraverso il corpo e il gioco. In questo viaggio incontreremo vari mezzi espressivi, materiali e tecniche per esprimere le nostre preferenze spontanee e quindi i nostri bisogni così espressi anche se non detti.

L’obiettivo è la conquista di sé attraverso il corpo, libero di esprimere senza paura di sbagliare: con il tatto affiorano memorie profonde, con il ritmo si comunica in modo sincronico con il mondo esterno, con il tono muscolare si indica lo stato emotivo e tutto si trasforma da un linguaggio ad altri tramite la sinestesia, che significa l’associazione continua e spontanea di immagini dei vari sensi.

I giochi simbolici e le stimolazioni senso-motorie sono condotte all’interno del gruppo che agisce come una cassa di risonanza dei messaggi di ciascuno ed è pronto a ricevere dagli altri e di dare agli altri, in un continuo scambio di prendere e lasciare in un rapporto paritetico. Il gruppo così funziona come un “Grembo sociale” che favorisce il processo di sviluppo di ogni persona valorizzando tutte le tracce attraverso il colore, la forma, il movimento, il suono.

Infatti tutto il lavoro della GdL è basato su una forte fede nei potenziali umani e nella diversità come ricchezza dove l’essere umano è capace di Metamorfosi e di Ri-nascita! Non ci resta che augurare Buon viaggio a tutti i partecipanti!